Tranquillo (Sporky 2007)

Leggi i nostri testi!

 

Bambino stai tranquillo perchè tu qui sei al sicuro accanto a me

Non c'è modo di giustificare questo istinto animale, per raggiungere l'appago del godere. Comprensione no, meno di zero, già chi solo col pensiero gioca con l'infanzia solo per piacere. Di chi non definisce malattia l'attrazione collettiva per un corpicino inerme ed indifeso. Di chi conoscendo tutti i fatti è disposto ad insabbiare. Per salvar la faccia di un'istituzione.

E' difficile capire, distaccarsi e non sentire; quello che ogni giorno prende vita attorno a te. Incubi individuali, alla fine tutti uguali, di chi ha perso tutti i suoi diritti crescere, felice come me.

Non è possibile che, il mondo vada così, in uno spazio senza limiti, dove ragionare con la propria testa sia impossibile. Un soffio inutile ma, l'energia che da, questa è la strada da percorrere, ma prima che, sto schifo d'umanità si renda complice, come me, semplice.

E' difficile sognare. Dopo che ti hanno fatto male. Quando tutto ciò che ti circonda è una novità. Fare leva sul banale, per il gusto di toccare. Se esiste una giustizia divina qui lavoro ce n'è. Ce n'è! Pensaci te Signore perchè.

Perchè al mondo qui c'è ancora gente che fa di questa piaga una banalità. Codificando come suo diritto togliere la libertà.

Di chi ancora non sa che la sua intimità è sotto scacco della politica. Prego Signore questo tipo d'errore è evitabile.

Non è possibile.

 

 

Copyright © 2008 SporkY, ITALY All Rights reserved